Sabato 30 marzo la nostra cooperativa era presente alla Casa Matha di Ravenna dove è stato presentato Mio figlio è figlio unico – progetto di integrazione sociale e sportiva per ragazzi con autismo promosso da Angsa ed ENDAS.

Per San Vitale era relatrice la Pedagogista e Coordinatrice per l’Autismo Katia Tonnini, che ha espresso il suo entusiasmo per questo progetto sottolineando come la presentazione avvenga esattamente due giorni prima del 2 aprile, Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo.

La dott.ssa Katia Tonnini

La dott.ssa Tonnini, parlando di autismo, ha inoltre sottolineato che sarebbe molto bello utilizzare il termine ASC (Condizioni dello Spettro Autistico) anziché ASD (Disturbi dello Spettro Autistico), perché “chi nasce con autismo vive con autismo, può migliorare, ma non guarisce, quindi non è una persona con disturbi particolari, ma una persona che vive una condizione particolare per tutto l’arco della propria vita”.

Katia Tonnini ha voluto anche ricordare che “il progetto di integrazione sociale e sportiva nella comunità per ragazzi con autismo deve volgere verso il progetto di inclusione sociale e sportiva nella comunità per ragazzi con autismo” conferendo così, a tale progetto, il pieno titolo di innovazione di comunità inclusiva.

Share This

Per consentirti la migliore esperienza di navigazione, abbiamo configurato il nostro sito internet in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all’uso degli stessi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi